Bambini e tecnologia: rischio o opportunità?

Pc, tablet e smartphone sono strumenti che regalano infinite possibilità di crescita e divertimento: si può scoprire il mondo, acquisire conoscenza, divertirsi e socializzare. Le nuove tecnologie, tuttavia, hanno anche un lato oscuro, che può portare i più giovani ad isolarsi, a perdere la capacità di concentrarsi, studiare ed interagire normalmente.

Secondo una ricerca compiuta dal Centro per la Salute del Bambino Onlus, la diffusione dei device digitali tra ragazzi e bambini è ormai capillare:

• Il 38% dei bambini di due anni gioca e guarda video su dispositivo mobile.
• Il 63% dei bambini sotto gli otto anni utilizza quotidianamente smartphone e tablet dei genitori.
• Il 44% dei bambini tra 5 e 13 anni navigano abitualmente in rete.

La tecnologia è così diffusa e naturale per i bambini, che i genitori spesso non sanno come gestirla e reagiscono sottovalutando il problema o vietando di utilizzare internet. Computer e tablet, tuttavia, non sono buoni o cattivi di per sé, bensì in relazione al modo in cui vengono utilizzati.

 

Opportunità e vantaggi di internet

Navigare in rete può essere un’esperienza entusiasmante, che permette ai bambini di ampliare le loro conoscenze e approfondire i propri interessi: ascoltare storie e canzoni in una lingua straniera, consultare enciclopedie interattive, conoscere culture lontane e affascinanti.

La rete non deve necessariamente portare ad isolarsi, al contrario può diventare un luogo di socializzazione, dove interagire con gli amici o fare attività in famiglia. Un classico esempio sono i videogiochi: quando genitori e figli giocano e si divertono insieme si rafforzano i legami famigliari.

 

I pericoli della Rete

Senza un’adeguata guida i bambini tendono a trascorrere troppo tempo utilizzando smartphone, tablet e pc: un comportamento negativo che, soprattutto nell’infanzia, può provocare rischi per la salute.

Troppe ore trascorse davanti ad uno schermo, ad esempio, possono tradursi in danni fisici e psicologici:

Oltre a questi rischi, inoltre, i bambini potrebbero accedere a contenuti inappropriati, violenti o pericolosi, che loro non sono ancora in grado di comprendere pienamente e che possono sconvolgerli o influenzarli negativamente.

I genitori devono insegnare ai figli ad utilizzare internet in modo sicuro, impegnandosi prima di tutto a conoscere questo strumento loro stessi. Essere consapevoli dei rischi come delle opportunità è essenziale per scegliere protezioni adeguate: l’educazione e l’utilizzo di sistemi per filtrare i contenuti efficaci e aggiornati sono i principali modi per difendere i bambini dai pericoli di internet.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Tutti gli approfondimenti